Le Chiese di Cristo ... Chi sono queste persone?

Chiese di Cristo
  • Registrati
Le Chiese di Cristo ... Chi sono queste persone?

Di Joe R. Barnett


Probabilmente hai sentito parlare di chiese di Cristo. E forse hai chiesto: "Chi sono queste persone? Che cosa - se non altro - le distingue dalle centinaia di altre chiese nel mondo?

Potresti esserti chiesto:
"Qual è il loro background storico?"
"Quanti membri hanno?"
"Qual è il loro messaggio?"
"Come sono governati?"
"Come adorano?"
"Cosa credono della Bibbia?

Quanti membri?

In tutto il mondo ci sono alcune congregazioni 20,000 di chiese di Cristo con un totale di 21 / 2 a 3 milioni di singoli membri. Ci sono piccole congregazioni, formate da pochi membri - e grandi, composte da diverse migliaia di membri.

La più grande concentrazione di forza numerica nelle chiese di Cristo è negli Stati Uniti meridionali, dove, ad esempio, ci sono membri 40,000 in alcune congregazioni 135 a Nashville, nel Tennessee. Oppure, a Dallas, in Texas, dove ci sono circa membri 36,000 nelle congregazioni 69. In Stati come Tennessee, Texas, Oklahoma, Alabama, Kentucky e altri, esiste praticamente una chiesa di Cristo in ogni città, non importa quanto grande o piccola.

Mentre il numero di congregazioni e membri non è così numeroso in altri luoghi, ci sono chiese di Cristo in ogni stato negli Stati Uniti e in 109 in altri paesi.

Gente dello Spirito di Restauro

I membri delle chiese di Cristo sono un popolo di spirito di restaurazione, che vuole restaurare nel nostro tempo la chiesa originale del Nuovo Testamento.

Il Dr. Hans Kung, un noto teologo europeo, ha pubblicato un libro alcuni anni fa intitolato The Church. Il dott. Kung si è lamentato del fatto che la chiesa stabilita abbia perso la sua strada; è diventato oppresso dalla tradizione; non è riuscito a essere ciò che Cristo ha pianificato dovrebbe essere.

L'unica risposta, secondo il Dr. Kung, è di tornare alle Scritture per vedere quale fosse la chiesa all'inizio, e poi per recuperare nel XX secolo l'essenza della chiesa originale. Questo è ciò che le chiese di Cristo stanno cercando di fare.

Nell'ultima parte del 18esimo secolo, uomini di diverse confessioni, studiando indipendentemente l'uno dall'altro, in varie parti del mondo, cominciarono a chiedere:

-Perché non tornare al di là del denominazionalismo alla semplicità e alla purezza della chiesa del primo secolo?
-Perché non prendere la Bibbia da sola e ancora una volta continuare "con fermezza nell'insegnamento degli apostoli ..." (Atti 2: 42)?
-Perché non pianta lo stesso seme (la Parola di Dio, Luca 8: 11), che i cristiani del primo secolo hanno piantato, e sono solo cristiani, com'erano?
Stavano chiedendo a tutti di scacciare il denominazionalismo, di buttare via i credi umani e di seguire solo la Bibbia.

Hanno insegnato che nulla deve essere richiesto alle persone come atti di fede tranne quello che è evidente nelle Scritture.

Hanno sottolineato che tornare alla Bibbia non significa istituire un'altra denominazione, ma piuttosto un ritorno alla chiesa originale.

I membri delle chiese di Cristo sono entusiasti di questo approccio. Con la Bibbia come unica guida, cerchiamo di scoprire come fosse la chiesa originale e di ripristinarla esattamente.

Non lo vediamo come arroganza, ma proprio l'opposto. Stiamo salvando che non abbiamo il diritto di chiedere la fedeltà degli uomini a un'organizzazione umana, ma solo il diritto di invitare gli uomini a seguire il progetto di Dio.

Non una denominazione

Per questo motivo, non siamo interessati alle credenze create dall'uomo, ma semplicemente nel modello del Nuovo Testamento. Noi non concepiamo noi stessi come una denominazione - né come cattolica, protestante o ebraica - ma semplicemente come membri della chiesa che Gesù stabilì e per la quale morì.

E questo, per inciso, è il motivo per cui indossiamo il suo nome. Il termine "chiesa di Cristo" non è usato come denominazione confessionale, ma piuttosto come un termine descrittivo che indica che la chiesa appartiene a Cristo.

Riconosciamo le nostre mancanze e debolezze personali - e questa è una ragione in più per voler seguire attentamente il piano perfetto e perfetto che Dio ha per la chiesa.

Unità basata sulla Bibbia

Poiché Dio ha conferito "ogni autorità" in Cristo (Matteo 28: 18), e poiché oggi è il portavoce di Dio (Ebrei 1: 1,2), è nostra convinzione che solo Cristo abbia l'autorità di dire cosa sia la chiesa e che cosa dovremmo insegnare.

E poiché solo il Nuovo Testamento espone le istruzioni di Cristo ai suoi discepoli, solo esso deve servire come base per tutti gli insegnamenti e le pratiche religiose. Questo è fondamentale per i membri delle chiese di Cristo. Crediamo che insegnare il Nuovo Testamento senza modifiche sia l'unico modo per guidare uomini e donne a diventare cristiani.

Crediamo che la divisione religiosa sia cattiva. Gesù ha pregato per l'unità (Giovanni 17). E più tardi, l'apostolo Paolo implorò coloro che erano divisi a unirsi in Cristo (1 Corinthians 1).

Crediamo che l'unico modo per raggiungere l'unità sia il ritorno alla Bibbia. Il compromesso non può portare unità. E sicuramente nessuna persona, né gruppo di persone, ha il diritto di redigere una serie di regole con cui tutti devono dimettersi. Ma è del tutto corretto dire: "Uniamoci seguendo semplicemente la Bibbia". Questo è giusto Questo è sicuro È giusto.

Quindi le chiese di Cristo invocano un'unità religiosa basata sulla Bibbia. Noi crediamo che sottoscrivere qualsiasi credo diverso dal Nuovo Testamento, rifiutare di obbedire a qualsiasi comando del Nuovo Testamento, o seguire qualsiasi pratica non sostenuta dal Nuovo Testamento è di aggiungere o togliere gli insegnamenti di Dio. E sia le aggiunte che le sottrazioni sono condannate nella Bibbia (Galati 1: 6-9; Revelation 22: 18,19).

Questa è la ragione per cui il Nuovo Testamento è l'unica regola di fede e pratica che abbiamo nelle chiese di Cristo.

Ogni congregazione si è autogovernata

Le Chiese di Cristo non hanno le trappole della burocrazia organizzativa moderna. Non ci sono consigli di amministrazione - né distrettuali, regionali, nazionali o internazionali - né quartier generali terreni né organizzazioni progettate dall'uomo.

Ogni congregazione è autonoma (autorizzata) ed è indipendente da ogni altra congregazione. L'unico legame che unisce le molte congregazioni è una comune fedeltà a Cristo e alla Bibbia.

Non ci sono convenzioni, riunioni annuali o pubblicazioni ufficiali. Le congregazioni cooperano nel sostenere case per bambini, case per anziani, lavoro missionario, ecc. Tuttavia, la partecipazione è strettamente volontaria da parte di ogni congregazione e nessuna persona o gruppo emette politiche o prende decisioni per altre congregazioni.

Ogni congregazione è governata localmente da una pluralità di anziani scelti tra i membri. Si tratta di uomini che soddisfano le qualifiche specifiche per questo incarico in 1 Timothy 3 e Titus 1.

Ci sono anche diaconi in ogni congregazione. Questi devono soddisfare le qualifiche bibliche di 1 Timothy 3. io

Oggetti di culto

Il culto nelle chiese di Cristo si concentra in cinque oggetti, come nella chiesa del primo secolo. Crediamo che il modello sia importante. Gesù disse: "Dio è spirito, e quelli che lo adorano devono adorare in spirito e verità" (Giovanni 4: 24). Da questa affermazione impariamo tre cose:

1) Il nostro culto deve essere diretto all'oggetto giusto ... Dio;

2) Deve essere spinto dallo spirito giusto;

3) Deve essere secondo verità.

Adorare Dio secondo verità è adorarlo secondo la sua Parola, perché la sua Parola è verità (Giovanni 17: 17). Pertanto, non dobbiamo escludere alcun elemento trovato nella sua Parola e non dobbiamo includere alcun elemento non trovato nella sua Parola.

In materia di religione dobbiamo camminare per fede (2 Corinthians 5: 7). Poiché la fede viene ascoltando la Parola di Dio (Romani 10: 17), tutto ciò che non è autorizzato dalla Bibbia non può essere fatto per fede ... e tutto ciò che non è fede è peccato (Romani 14: 23).

I cinque oggetti di culto osservati dalla chiesa del primo secolo cantavano, pregavano, predicavano, davano e mangiavano la Cena del Signore.

Se conosci le chiese di Cristo, probabilmente sei consapevole che in due di questi articoli la nostra pratica è diversa da quella di molti gruppi religiosi. Quindi permettimi di concentrarmi su questi due, e di indicare le nostre ragioni per quello che facciamo.

Canto dell'Acappella

Una delle cose che le persone osservano più di frequente sulle chiese di Cristo è che cantiamo senza l'uso di strumenti meccanici di musica - un canto a cappella è l'unica musica usata nella nostra adorazione.

Detto semplicemente, ecco la ragione: stiamo cercando di adorare secondo le istruzioni del Nuovo Testamento. Il Nuovo Testamento lascia fuori la musica strumentale, quindi, crediamo sia giusto e sicuro lasciarlo fuori anche. Se usassimo lo strumento meccanico, dovremmo farlo senza l'autorità del Nuovo Testamento.

Ci sono solo versi 8 nel Nuovo Testamento sul tema della musica nell'adorazione. Eccoli:

"E quando avevano cantato un inno, andarono al Monte degli Ulivi" (Matteo 26: 30).

"Verso mezzanotte Paolo e Sila stavano pregando e cantando inni a Dio ..." (Atti 16: 25).

"Perciò ti loderò fra le genti e canto al tuo nome" (Romani 15: 9).

"... Canterò con lo spirito e canterò anche con la mente" (1 Corinthians 14: 15).

"... sii pieno dello Spirito, rivolgendoti a vicenda in salmi, inni e canti spirituali, cantando e facendo melodia al Signore con tutto il tuo cuore" (Efesini 5: 18,19).

"Lascia che la parola di Cristo dimori in te pienamente, mentre insegni e ammoni l'un l'altro in tutta la saggezza, e mentre canti canti di salmi e inni e canti spirituali con gratitudine nei tuoi cuori a Dio" (Colossi 3: 16).

"Dichiarerò il tuo nome ai miei fratelli, in mezzo alla chiesa, io canterò lode a Te" (Ebrei 2: 12).

"Qualcuno tra di voi soffre? Lascialo pregare, è allegro?" Lascialo cantare lode "(James 5: 13).

Lo strumento meccanico della musica è vistosamente assente in questi passaggi.

Storicamente, la prima apparizione della musica strumentale nel culto della chiesa non fu fino al VI secolo d.C., e non vi fu alcuna pratica generale fino a dopo l'VIII secolo.

La musica strumentale è stata fortemente osteggiata da leader religiosi come John Calvin, John Wesley e Charles Spurgeon a causa della sua assenza nel Nuovo Testamento.

Osservanza settimanale della Cena del Signore

Un altro luogo in cui potresti aver notato una differenza tra le chiese di Cristo e altri gruppi religiosi è nella Cena del Signore. Questa cena commemorativa è stata inaugurata da Gesù nella notte del suo tradimento (Matteo 26: 26-28). È osservato dai cristiani in memoria della morte del Signore (1 Corinthians 11: 24,25). Gli emblemi - pane non lievitato e frutto della vite - simboleggiano il corpo e il sangue di Gesù (1 Corinthians 10: 16).

Le chiese di Cristo sono diverse da molti in quanto osserviamo la Cena del Signore il primo giorno di ogni settimana. Di nuovo, la nostra ragione è centrata sulla nostra determinazione a seguire l'insegnamento del Nuovo Testamento. Dice, descrivendo la pratica della chiesa del primo secolo, "E il primo giorno della settimana ... i discepoli si riunirono per spezzare il pane ..." (Atti 20: 7).

Alcuni hanno obiettato che il testo non specifica il primo giorno di ogni settimana. Questo è vero - proprio come il comando di osservare il Sabbath non specificava ogni Sabbath. Il comando era semplicemente: "ricorda il giorno del riposo per santificarlo" (Esodo 20: 8). Gli ebrei capivano che significava ogni sabato. Ci sembra che per lo stesso ragionamento "il primo giorno della settimana" significhi il primo giorno di ogni settimana.

Di nuovo, sappiamo da storici così rispettati come Neander ed Eusebio che i cristiani in quei primi secoli presero la Cena del Signore ogni domenica.

Condizioni di adesione

Forse ti stai chiedendo: "Come si diventa membri della chiesa di Cristo?" Quali sono i termini di adesione?

Le Chiese di Cristo non parlano di appartenenza in termini di una formula che deve essere seguita per l'accettazione approvata nella chiesa. Il Nuovo Testamento offre alcuni passi che sono stati compiuti dalle persone in quel giorno per diventare cristiani. Quando una persona divenne cristiana, automaticamente era un membro della chiesa.

Lo stesso vale per le chiese di Cristo oggi. Non esiste un insieme separato di regole o cerimonie che si devono seguire per essere inseriti nella chiesa. Quando uno diventa cristiano, allo stesso tempo diventa un membro della chiesa. Non sono necessari ulteriori passaggi per qualificarsi per l'appartenenza alla Chiesa.

Nel primo giorno dell'esistenza della chiesa coloro che si pentirono e furono battezzati furono salvati (Atti 2: 38). E da quel giorno in poi tutti quelli che furono salvati furono aggiunti alla chiesa (Atti 2: 47). Secondo questo versetto (Atti 2: 47) è stato Dio a fare l'aggiunta. Pertanto, nel cercare di seguire questo schema, non votiamo né le persone in chiesa né le costringiamo a una serie di studi richiesti. Non abbiamo il diritto di esigere nulla oltre alla loro obbediente sottomissione al Salvatore.

Le condizioni di perdono insegnate nel Nuovo Testamento sono:

1) Bisogna ascoltare il Vangelo, perché "la fede viene ascoltando la parola di Dio" (Romani 10: 17).

2) Bisogna credere, perché "senza fede è impossibile piacere a Dio" (Ebrei 11: 6).

3) Bisogna pentirsi dei peccati passati, perché Dio "comanda a tutti gli uomini, ovunque a pentirsi" (Atti 17: 30).

4) Bisogna riconoscere Gesù come Signore, perché ha detto: "Colui che mi confessa davanti agli uomini, anch'io confesserò a mio padre che è nei cieli" (Matteo 10: 32).

5) E bisogna essere battezzati per la remissione dei peccati, perché Pietro disse: "Ravvedetevi e siate battezzati ognuno di voi nel nome di Gesù Cristo per la remissione dei vostri peccati ..." (Atti 2: 38) .

Enfasi sul battesimo

Le Chiese di Cristo hanno la reputazione di porre molto l'accento sulla necessità del battesimo. Tuttavia, non sottolineiamo il battesimo come una "ordinanza della chiesa", ma come un comando di Cristo. Il Nuovo Testamento insegna il battesimo come un atto essenziale per la salvezza (Mark 16: 16; Acts 2: 38; Acts 22: 16).

Noi non praticiamo il battesimo dei bambini perché il battesimo neotestamentario è solo per i peccatori che si rivolgono al Signore con fede e penitenza. Un bambino non ha peccato di cui pentirsi e non può qualificarsi come credente.

L'unica forma di battesimo che pratichiamo nelle chiese di Cristo è l'immersione. La parola greca da cui deriva la parola "battezzare" significa "immergere, immergere, sommergere, tuffare". E le Scritture indicano sempre il battesimo come una sepoltura (Atti 8: 35-39; Romani 6: 3,4; Colossesi 2: 12).

Il battesimo è estremamente importante perché il Nuovo Testamento presenta i seguenti scopi:

1) È per entrare nel regno (John 3: 5).

2) È di contattare il sangue di Cristo (Romani 6: 3,4).

3) È entrare in Cristo (Galati 3: 27).

4) È per la salvezza (Mark 16: 16; 1 Peter 3: 21).

5) È per la remissione dei peccati (Atti 2: 38).

6) È per lavare via i peccati (Atti 22: 16).

7) È entrare in chiesa (1 Corinthians 12: 13; Ephesians 1: 23).

Poiché Cristo è morto per i peccati di tutto il mondo e l'invito a condividere la sua grazia salvifica è aperto a tutti (Atti 10: 34,35; Rivelazione 22: 17), non crediamo che qualcuno sia predestinato per la salvezza o la condanna. Alcuni sceglieranno di venire a Cristo con fede e obbedienza e saranno salvati. Altri rifiuteranno la sua richiesta e saranno condannati (Mark 16: 16). Questi non saranno persi perché sono stati contrassegnati per la condanna, ma perché quello è il percorso che hanno scelto.

Ovunque siate in questo momento, speriamo che decidiate di accettare la salvezza offerta da Cristo - che vi offrirete in fede obbediente e diventiate membri della sua chiesa.

Get In Touch

  • Ministeri Internet
  • PO Box 2661
    Davenport, IA 52809
  • 563-484-8001
  • Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.